Parlano di Noi

Appello agli imprenditori locali per far crescere progetti di autonomia personale

By 13 Dicembre 2018 Aprile 12th, 2019 No Comments

L’Arcobaleno ha tante idee da attivare, ma scarseggiano le disponibilità economiche

La Cooperativa Arcobaleno di Breno ha chiamato a raccolta organi di stampa e sostenitori per presentare alcuni progetti che sono entrati a regime negli ultimi tempi e per rilanciare le iniziative promosse per un futuro non troppo lontano.

Ha portato il saluto di benvenuto Gabriele Crimella che ha tracciato uno spaccato dell’ultimo periodo e illustrato le iniziative nei confronti di persone disagiate. Si poteva fare di più? Certo, con un po’ più di risorse economiche.

E’ toccato a Ketty Pellegrinelli raccontare dell’esperienza degli appartamenti protetti collocati in un condominio che ha permesso di sperimentare la collaborazione con gli altri condomini. Due appartamenti che ospitano 3 persone ciascuno. Il rispetto ed il diritto ad una vita autonoma dei disabili ha spinto gli operatori della Cooperativa Arcobaleno all’attivazione di un servizio che promuovesse l’indipendenza delle persone. Un cammino difficile, che è passato attraverso azioni di distacco dal contesto famigliare fino ad approdare ad una gestione quasi autonoma dell’appartamento protetto.

Gli appartamenti vennero inaugurati il 1 dicembre 2003 e si trovano a Breno in via Milano n. 4 progettati all’interno di un condominio costituito da 6 unità.

Qui hanno iniziato la nuova esperienza di vita 6 ragazze disabili con un modesto grado di autonomia.

I rapporti con gli altri condomini della palazzina, dopo un’iniziale diffidenza reciproca, si sono fatti decisamente più cordiali e sono improntati sulla collaborazione e condivisione.

Il Presidente Angelo Farisoglio si è dichiarato soddisfatto del lavoro fin qui svolto soprattutto dagli operatori e dai volontari. Ha ringraziato la fondazione Comunità Bresciana per il costante e importante contributo che permette di pensare a nuovi percorsi da intraprendere e nuovi traguardi da tagliare.

Nel suo breve intervento ha lanciato un appello agli imprenditori locali perché contribuiscano alla copertura economica dei progetti che si intendono attivare o potenziare.

La Cooperativa Arcobaleno è stata fondata nel 1986 a Breno da alcuni soci dell’A.N.F.F.A.S. di Valle Camonica e a altri volontari impegnati nella solidarietà sociale. Dal piccolo gruppo di fondatori, Arcobaleno conta oggi quasi un centinaio di soci tra volontari, lavoratori, fruitori sovventori.

Lo scopo della Cooperativa è quello di creare Servizi di supporto a persone in difficoltà: disabili, minori e anziani.

La dimensione etico imprenditoriale offre una filiera di servizi con modularità specifiche per ciascuna area che si coniuga con la forza collaborativa del volontariato, determinando un connubio vincente.

 

Articolo tratto da “Montagne & Paesi – 13 dicembre 2018”

Leave a Reply