Parliamo di...

English Lab

By 21 Maggio 2020 No Comments

Di cosa si tratta?

È l’apprendimento alla lingua inglese per bambini della Scuola dell’Infanzia mediante un percorso che attraverso giochi, simulazioni e attività che favorisca un primo avvicinamento a una lingua differente da quella madre

Perché è importante?

  • Mettere i bambini in contatto con altre lingue sin dalla primissima infanzia può influenzare, oltre che l’apprendimento futuro, anche l’atteggiamento nei confronti di altre culture, con evidenti benefici sul piano linguistico, cognitivo, affettivo e sociale
  • I bambini hanno meno difficoltà ad apprendere rispetto a un adulto e non bisogna assolutamente pensare che sia troppo presto, anzi, prima dei 6 anni il cervello del bambino è nello stadio di sviluppo più adatto a sviluppare il bilinguismo precoce. Per cui prima inizia, più facile sarà
  • Quando si impara una lingua straniera come l’inglese, oltre ad altre materie, si allena il cervello, il che equivale a sviluppare le proprie capacità cognitive. In questo modo, è possibile apprendere una mole maggiore di conoscenze, più rapidamente e riflettere con maggiore efficacia. Con ricadute benefiche anche sugli altri campi
  • Per prepararli al mondo del futuro: ormai l’inglese è dentro la nostra quotidianità molto più di quanto vogliamo ammetterlo, tanto che certi termini sono entrati completamente nell’uso comune come baby sitter, web, scooter, smartphone, pc etc. Inoltre la velocità con cui il mondo interagisce da aree geograficamente lontane ha ridotto le distanze e le diversità, è dunque di fondamentale importanza la conoscenza di una lingua comune per veicolare il dialogo e lo scambio di informazioni
  • Imparare inglese a scuola per non dover fare corsi aggiuntivi in futuro. Nonostante in Italia il peso dato all’insegnamento della lingua inglese non sia sempre ottimale, è importante dargli l’attenzione e il valore che merita affinché nei bambini si sviluppi l’interesse e la voglia di apprendere. L’inglese è inoltre l’unica materia presente dalle Elementari all’Università, a dimostrazione del fatto che la sua importanza è fuori discussione
  • Imparare l’inglese fin da piccoli favorisce l’apprendimento di altre lingue straniere in futuro, poiché il bambino impara a distinguere suoni differenti oltre ad avere un cervello già predisposto al riconoscimento di una lingua straniera. Inoltre la maggior parte delle lingue straniere vigenti in Europa hanno origini simili: pensiamo alle lingue neolatine (italiano, francese, spagnolo, portoghese e rumeno) o quelle anglosassoni (inglese, tedesco, austriaco, danese, svedese etc.) senza dimenticare che tantissime lingue parlate nel mondo derivano da quelle europee, pensiamo alla somiglianza dell’inglese con l’americano, o dello spagnolo e del portoghese con le lingue in uso nel Sud America
  • Aumenta le capacità di astrazione e la capacità di comprendere i simboli: test clinici provano che l’apprendimento dell’inglese nei bambini aiuta a sviluppare la capacità di astrazione e il simbolismo. Insomma, i bambini che imparano l’inglese ottengono migliori risultati nei test analitici e visivi, con tempi ridotti e meno errori rispetto ai bambini monolingue, dimostrando una maggiore flessibilità mentale che ha conseguenze positive come sviluppare la creatività, aumentare la capacità di adattamento al cambiamento e aiutare il bambino ad avere fiducia in se stesso

Che servizi a riguardo?

Nei servizi erogati da Arcobaleno per le Scuole dell’Infanzia e doposcuola c’è il laboratori di inglese, strutturato in maniera giocosa e divertente in modo da avvicinare con interesse i bambini a una lingua straniera. Per info contattare l’Area Minori allo 0364.321074

Leave a Reply